CAMINO
Cose da sapere a riguardo.

 pubblicato il04/11/2016 14:15:01 sezione News
CAMINO
Cose da sapere a riguardo.

Poter disporre di un bel caminetto nella propria casa è sicuramente un po’ il sogno di tutti, ma non sempre si può realizzare: innanzitutto, ammesso che vi sia lo spazio necessario da dedicargli, è necessaria la presenza di una canna fumaria, che non è un accessorio da aggiungere a piacere, ma è invece un elemento strutturale relativo agli impianti domestici.

Se la canna fumaria non fa parte del progetto originale dell’immobile, può eventualmente essere aggiunta in un secondo momento (ovviamente se si tratta di una modifica realizzabile!) e la procedura viene considerata un intervento di ristrutturazione.

Ricordate però che se non si possiedono precise competenze in questo campo, è necessario rivolgersi solo a personale esperto evitando il ‘fai da te': il lavoro da svolgere è piuttosto complesso e richiede una adeguata esperienza, quindi con la presente guida intende semplicemente parlare di come costruire un camino.

La prima cosa da fare è senza dubbio quella di decidere le misure e la forma del camino che si intende installare, ma è sempre bene optare per dimensioni che risultino proporzionali al locale destinato ad accoglierlo.

Per quanto riguarda i materiali da impiegare, può essere una buona scelta quella di dirigere la propria attenzione verso elementi particolarmente robusti e altamente resistenti al calore: granito, ardesia o dolomite.

Solitamente è meglio escludere l’utilizzo di pietre molto ampie, specialmente se l’ambiente presenta una bassa soffittatura, perché tenderebbero ad ‘appesantire’ la stanza; inoltre, ai due lati del camino si possono collocare due stipiti per una maggiore espansione del calore.

Il materiale va quindi fissato con la giusta quantità di cemento o con un altro genere di composto legante.

L’area dedicata al focolare viene solitamente costruita facendo uso di mattoni refrattari, che devono essere collocati con un’apposita tipologia di collante caratterizzato da una consistenza particolarmente densa: questo per garantire un’elevata tenuta in presenza dell’intenso calore.

Si procede infine all’installazione della canna fumaria, che secondo le proprie esigenze o preferenze potrà essere in acciaio, laterizio o fibrocemento.

Se invece si desidera operare con tempistiche decisamente più brevi, è certamente possibile eseguire un procedimento più semplice e più rapido.Acquistando un caminetto già pronto reperibile nei grandi centri dedicati al bricolage e optando per svariate tipologie di modelli e prezzi. E’ però bene tenere presente che ovviamente i camini prefabbricati non potranno mai essere paragonati a quelli eseguiti artigianalmente.

VEDI ANCHE