MANSARDA IN SOFFITTA
Cose da sapere a riguardo.

 pubblicato il08/03/2017 17:21:26 sezione News
MANSARDA IN SOFFITTA
Cose da sapere a riguardo.

Non capita certo a tutti, ma a volte si ha la fortuna di poter disporre di un sottotetto: piccolo o grande che sia, si tratta sicuramente di uno spazio utilissimo da sfruttare in diverse maniere. Fate forse parte della categoria dei ‘fortunati’ e possedete una soffitta? Non vi piace più l’idea di utilizzarla come semplice ripostiglio e intendete modificarla totalmente per renderla perfettamente vivibile? Ottima scelta! Continuate la lettura e scoprirete come trasformare una soffitta in mansarda e ricavarne un delizioso ambiente.

Può non essere un’impresa facilissima, ma non certo impossibile:
ovviamente è indispensabile seguire la corretta procedura per ottenere dal Catasto il cambio di destinazione d’uso del locale, ma bisogna anche richiedere presso determinati uffici del proprio Comune un preciso permesso per procedere con l’inizio dei lavori. Ma cerchiamo di procedere con ordine.

Per sapere se il piano regolatore della vostra zona permette questo genere di cambio di destinazione d’uso, cercate sempre di rivolgervi ad un geometra oppure ad altri professionisti qualificati, i quali sapranno spiegarvi come dovrete orientarvi nei confronti delle varie regole burocratiche, inoltre dovete consegnare la documentazione necessaria al Catasto, per cui informatevi su quali carte dovrete presentare.
Dovrete poi depositare presso il Comune il foglio contenente la misura catastale del sottotetto e quelle della mansarda che intendete realizzare, compresa la dichiarazione di inizio attività (DIA). Al termine dell’opera la legge impone poi di procedere ad un riaccatastamento: la vecchia soffitta sarà infatti diventata una mansarda.

Prima di iniziare i lavori, cercate sempre di valutare con attenzione l’eventualità di recuperare alcuni elementi eventualmente presenti del sottotetto (travi, parti in legno, in pietra, in cotto ecc.), i quali possono essere in grado di conferire al nuovo ambiente un aspetto ‘vissuto’, ‘importante’ e particolarmente caratteristico. Vale infatti la pena di stabilire se sia il caso di conservare alcuni complementi trattandoli in maniera adeguata e abbinandoli alla tipologia del nuovo ‘arredo.

Un altro elemento importante da monitorare per capire come trasformare una soffitta in mansarda è costituito dalle finestre, sono quelle esistenti sufficienti per il nuovo ambiente che si andrà a creare? Con ogni probabilità no. Solitamente una soffitta è dotata solamente di lucernario, mentre per la mansarda occorre assicurare una buona illuminazione ed una ventilazione adeguata.

Esistono in commercio nuove soluzioni, diverse tipologie di vetrate, che permettono d‘illuminare completamente la stanza. Inoltre ci sono sistemi di ventilazione continua, che consentono il ricircolo dell’aria, anche a finestre chiuse.
Con alcuni apparecchi è possibile anche programmare l’apertura della finestra e la ventilazione, anche quando non si è in casa. La finestra per tetti quindi è essenziale per rendere la mansarda abitabile e confortevole.

Per quanto concerne la luce, se non si riesce ad introdurre una quantità sufficiente di luce naturale, si passa ad installare un’illuminazione artificiale.
Occorre, in tal senso, introdurre in punti strategici fari e lampade, posizionarli in modo che tutta la stanza sia illuminata. Al contrario, per oscurare il locale, le finestre dovranno essere dotate di tende, che si possano aprire e chiudere anche in maniera elettronica, qualora non siano facilmente raggiungibili manualmente.

VEDI ANCHE