SABBIATURA MURA
Cose da sapere a riguardo.

 pubblicato il08/03/2017 17:32:45 sezione News
SABBIATURA MURA
Cose da sapere a riguardo.

Avete sentito parlare di sabbiatura del muro e state cercando qualche informazione per approfondire l’argomento?
Quando si parla di sabbiatura del muro, ci si riferisce ad una particolare tecnica di pulitura: tale intervento viene eseguito su un muro (o su altra superficie) ed è effettuato utilizzando getti ad alta pressione di fine sabbia, oppure usando altre tipologie di elementi abrasivi. Si tratta di un sistema adottato da personale competente per poter asportare il sottile strato superiore che riveste un’area, ma senza creare alcun genere di danno. Con tale procedimento è quindi possibile eliminare la patina superficiale usurata dal tempo da una superficie, riportando il più possibile la parte trattata allo stato in cui si trovava in origine.

Come e dove viene effettuata la sabbiatura del muro?

Questa tipologia di intervento viene praticato con l’utilizzo di una sabbiatrice: si tratta di una macchina provvista di un particolare compressore a cui viene collegato un tubo. Tale macchina viene gestita da un esperto professionista, il quale, tramite un ugello, dirige un getto di sabbia sulla parte da trattare ad una velocità di circa trecento m/s. In tale maniera possono essere portate a termine lavorazioni con risultati eccellenti.

La sabbiatura del muro viene eseguita sia nelle ristrutturazioni di interni sia in quelle relative a parti esterne.
Nel primo caso, viene sfruttata ad esempio per rimuovere ad esempio un vecchio intonaco o una pittura, per asportare depositi di sporco o muffa dalle pareti, per rinnovare alcune tipologie di pavimenti oppure per lucidare travi o altre parti in legno.
Nel secondo caso, la sabbiatura può invece essere applicata alla facciata di un edificio, a cancelli/ringhiere, serramenti metallici ecc.

Occorre però specificare che esistono due tipologie di sabbiatura del muro: ‘a secco’ e ‘ a umido’.
–a secco:
è più economica e viene sfruttato un miscuglio di sabbia e aria. E’ però un procedimento che genera polveri sottili, quindi va eseguito con le dovute precauzioni e protezioni per escludere danni sia a chi lo esegue e sia a terzi.
–a umido:
si utilizza un getto di sabbia- acqua-aria: elementi miscelati in maniera adeguata. Vengono però prodotte quantità minime di polveri sottili ed è solitamente una procedura praticata nei casi in cui non possano essere impediti possibili rischi di danni a terzi.

VEDI ANCHE