UMIDITA' ASCENDENTE
Rimedi fai da te.

 pubblicato il19/07/2017 17:15:36 sezione News
UMIDITA' ASCENDENTE
Rimedi fai da te.

sistono molte tecnologie per eliminare il problema dell'umidità ascendete che richiedono competenze e personale specializzato. Ecco alcune soluzioni fai da te.

Umidità ascendente cos'è

Si definisce umidità di risalita o umidità ascendente, quella parte di acqua presente nel terreno di fondazione di un'abitazione, che sale e si diffonde all'interno dei muri e sulle parti inferiori delle pareti di un abitazione o di un edificio posto a piano terra o seminterrato.

Il fenomeno di risalita del flusso d'acqua presente nel terreno avviene quando gli elementi murari, composti essenzialmente da materiali porosi, sono a diretto contatto con esso.
I materiali porosi sono caratterizzati da un struttura piena di pori e micro-cavità all'nterno delle quali l'acqua si muove per capillarità.

Il loro comportamento diventa simile a una spugna: le cavità presenti nei muri rappresentano facile via d'accesso all'acqua che tenderà a risalire all'interno dell'elemento murario di fondazione, apparendo poi in superficie, nella parte bassa della parete.

Questa problematica è molto frequente in quelle costruzioni in cui l'isolamento orizzontale, ovvero quello necessario a impedire il contatto diretto tra le murature e il terreno, è mancante oppure presente ma inefficiente o danneggiato.

Una immediata conseguenza della presenza di umidità ascendente sulle pareti o su un solaio di calpestio posto a piano terra è l'apparizione di efflorescenze saline.

Infatti, il sale contenuto nell'acqua che risale dal sottosuolo, a seguito del fenomeno naturale di evaporazione, resta come residuo sulle superficie sotto forma di una patina biancastra.

Lo stesso sale presente nell'acqua, a causa dei fenomeni di risalita e poi di evaporazione, può provocare anche danni più consistenti, come:
- il distaccamento dell'intonaco, che si sfalda, si scrosta dal supporto murario;

- l'aumento notevole del tasso di umidità all'interno dell'ambiente che provoca la formazione di muffe;

- la fessurazione di pavimenti o anche l'espulsione del copriferro se sono presenti elementi metallici;

- costi aggiuntivi per riscaldare gli ambienti che risultano umidi e freddi.


Eliminare l'umidità ascendente in fai da te

Le tecniche per eliminare il problema dell'umidità ascendente sono molteplici: dal taglio chimico vero e proprio, che richiedere prodotti e manodopera specializzata, all'utilizzo di prodotti traspiranti come l'intonaco, alla creazione di vespai areati al di sotto del solaio per creare la giusta ventilazione etc.
Ma quando tutto ciò non è possibile, si può tentare il metodo fai da te che prevede l'utilizzo di un prodotto specifico con la funzione di contrastare i problemi di umidità ascendente alla base delle murature.

La soluzione facile e di rapido utilizzo viene proposta dal'azienda SPEEDY di NERVO.

Si tratta delle cartucce antiumidità Speedy, il cui funzionamento è basato sullo scambio termico tra la temperatura all'interno del muro e l'aria esterna dell'ambiente.

Speedy cartuccia antiumidità crea una circolazione naturale d'aria tra interno ed esterno che asciuga per sempre il muro in cui è inserito.

Questo ricircolo dell'aria all'interno della muratura si basa su un principio chiamato Knapen, che si verifica in quanto l'aria calda tende a salire in alto e quella fredda a scendere.
Anche questa tecnica per quanto semplice ha numerosi vantaggi tra cui:

- è un sistema deumidificante economico e funzionale, che non comporta lavori di manutenzione aggiuntivi;

- può essere eseguito in autonomia e in tempi brevi;

- esteticamente risulta poco visibile, poiché la parte delle cartucce che fuoriesce dalla muratura può essere dipinta dello stesso colore della parete.


Umidità di risalita: soluzioni e tecniche di utilizzo

La prima cosa da fare è valutare lo spessore del muro. Successivamente, si dovranno praticare una serie di fori obliqui del diametro di 16 mm servendosi di un comune trapano a percussione. Al suo interno va inserita la cartuccia Speedy.
In questo modo si formerà una vera e propria barriera il cui scopo sarà appunto quello di impedire al muro di assorbire acqua dal terreno.
È importante precisare che nel sistema con i tasselli antiumidità speedy, i fori devono essere eseguiti nella parte inferiore della muratura. L'altezza dei fori dalla linea di terra sarà di almeno 10/15cm.
Il foro dovrà essere 16 mm di diametro e lungo 2/3 dello spessore del muro, inclinato verso l'alto di circa 25-30°.

All'interno di questi verranno inserite le speciali cartucce Speedy antiumidità in PVC neutro forato, le quali, dopo pochi giorni attiveranno la circolazione dell'aria che risanerà in breve tempo il muro, togliendo per sempre anche le antiestetiche macchie e muffe dovute all'umidità.

La cartuccia, a differenza di altri sistemi, non contiene prodotti chimici e non necessita di manutenzione nel tempo.
Il funzionamento è semplice: l'aria presente dentro il foro praticato nel muro umido è del 15 - 20 per cento più umida di quella all'esterno del foro.

La cartuccia Speedy è realizzata in modo da dividere l'aria secca da quella umida. Per differenza di peso, l'aria secca sale e quella umida scende.
In pochi giorni intorno alla cartuccia si formerà un'area asciutta di circa 8-10 cm.

Posizionate a15-20 cm l'una dall'altra, bloccano l'umidità di risalita alla base, per sempre. In relazione alla quantità di umidità, le cartucce si possono applicare su due file, alternate fra loro.

In questo modo, per risolvere il problema dell'umidità di risalita, si crea un sistema che permettere all'aria umida di sfogare, evitando di danneggiare le murature. Questa, infatti, fuoriesce attraverso il tubicino realizzato in plastica antistatica, anziché impregnare il muro, evitando in questo modo sfarinamenti e danni alla struttura.

Così, i muri si asciugano e il problema umidità è risolto in modo definitivo. La cartuccia Speedy, posizionata leggermente inclinata verso l'alto, crea una ventilazione naturale, dividendo l'aria secca da quella umida, e fa sfogare l'umidità dai forellini, bloccandola alla base.

Ovviamente è sempre consigliato consultare un esperto e richiedere maggiori informazioni e consigli su come affrontare il problema.

VEDI ANCHE